Adozioni Internazionali

AFNonlus opera secondo il principio di sussidiarietà per il quale interviene con risposte graduali e specifiche per il superiore interesse del minore. Dal 2001 rivolge la sua attenzione al campo dell’adozione e nel 2005 diventa Ente autorizzato su tutto il territorio nazionale per le adozioni internazionali, ultima risposta possibile alla piaga dell’abbandono, ma concreta e definitiva per il diritto di un bambino ad avere una famiglia.

E’ ente autorizzato ad operare su tutto il territorio nazionale, dove è presente con una sede centrale, e cinque sedi periferiche, che, oltre a garantire gli adempimenti legali-burocratici, si occupano della preparazione e assistenza alle aspiranti coppie adottive e dell’accompagnamento e sostegno delle famiglie adottive.

Offre alle coppie in attesa e alle famiglie adottive la sua pluriennale esperienza nel campo del sostegno alla famiglia, attraverso un programma formativo e culturale volto a valorizzare la ‘risorsa famiglia‘, riconsiderando le sue tematiche alla luce di una cultura di reciprocità, accoglienza e dialogo interculturale. In un’atmosfera semplice e familiare, attraverso incontri di gruppo o individuali, il personale qualificato di AFN cura, con particolare attenzione a questi aspetti, la preparazione della coppia all’adozione e, attraverso referenti locali all’estero, la accoglie e sostiene favorendo un autentico incontro con il bambino che diverrà loro figlio.

Nella famiglia ci ha creduto, tanto, Chiara Lubich che ha saputo estrarre l’essenza valoriale e l’enorme potenzialità dell’istituto familiare; Chiara Lubich ci ha convinti e appassionato all’idea che la famiglia può dare un insostituibile contributo e realizzare pienamente la sua vocazione attraverso l’adozione di un bambino abbandonato.

Le Sedi Operative

Sede Centrale di Grottaferrata               

Via Isonzo 64

00046 Grottaferrata (ROMA)

centralino  06 97 60 83 33

Fax  06 94 54 71 42

e-mail  adozioni.internazionali@afnonlus.org

 

Sede operativa  di Vimercate 

Via Vittorio Emanuele II, 28

20871 Vimercate (MB)

Incaricata di sede

Liuba Bardi

Telefono 039 96 30 304

e-mail-adozioni.milano@afnonlus.org

 

Sede operativa di Cognola        

c/o Centro Civico “Marnighe”

Via Carlo e Valeria Juelg, 9

38121 Cognola, Trento (TN)

Incaricata di sede

Anna Vegliach

Telefono 0461 98 01 04

e-mail  adozioni.trento@afnonlus.org

 

Sede operativa di Firenze

Via di Barbano, 14

50129 Firenze (FI)

Incaricata di sede

Paola Canzi

Telefono 055 48 42 12

e-mail  adozioni.firenze@afnonlus.org

 

Sede operativa di Roma             

Via Salaria, 44

00198 Roma (RM)

Incaricata di sede

Rita Caserta

Telefono 06 85 57 220

e-mail  adozioni.lazio@afnonlus.org

 

Sportello informativo per Regione Campania 

Tel +39 393 87 95 506

+39 393 90 11 694

 

Sede operativa di Cosenza

Via C. Alvaro, 16

87036 Commenda di Rende (CS)

Incaricata di sede

Mariella Rende

Telefono 0984461457

e-mail  adozioni.cosenza@afnonlus.org

La Formazione

I molteplici momenti di formazione organizzati da AFN per accompagnare le famiglie dal primo contatto informativo fino alla fase del post adozione vogliono essere luoghi di condivisione che, grazie ai contributi degli esperti, alle esperienze delle coppie adottive e al coinvolgimento di ciascun partecipante, formano, sostengono, accompagnano e conducono la coppia nel percorso adottivo.

 

INCONTRO INFORMATIVO

AFNonlus propone incontri informativi di gruppo aperti a tutte le coppie in possesso del decreto di idoneità o in procinto di averlo.  L’incontro ha lo scopo di presentare l’ente e fornire informazioni sulla sua operatività in Italia e all’estero, gli step del percorso adottivo, i paesi esteri, i costi. La coppia che desidera approfondire la conoscenza con AFN può richiedere un primo colloquio individuale.

 

CORSO DI FORMAZIONE

La coppia può accedere al corso di formazione dopo il primo colloquio individuale. Il corso di formazione è un momento di conoscenza reciproca tra la coppia e gli operatori dell’ente, è tenuto da un’equipe di formatori e vuole offrire informazioni e strumenti utili per intraprendere il percorso adottivo. Il corso di formazione si snoda tra gli interventi degli esperti, lavori interattivi singoli, di coppia e di gruppo e la presenza di coppie adottive, che condividono la loro esperienza adottiva, arricchendo ulteriormente il programma.

 

IL TEMPO DELL’ATTESA

In questo tempo, fondamentale è il sostegno alla coppia, attraverso molteplici attività: incontri di gruppo, colloquio di coppia annuale con lo psicologo, colloqui con l’incaricato di sede. Gli argomenti trattati negli incontri di gruppo sono tematici, con attività laboratoriali che mirano a dare alla coppia strumenti e conoscenze per la futura accoglienza del bambino. AFNonlus offre inoltre servizi aggiuntivi su richiesta della coppia quali, ad esempio, seminari tematici di gruppo e colloqui psicologici di coppia.

 

L’ACCOMPAGNAMENTO  POST-ADOZIONE

AFNonlus realizza percorsi di affiancamento alla famiglia, con l’obiettivo di accompagnare, sostenere e fornire eventuali strumenti e metodologie di sostegno pedagogico-educativo, favorire la relazione tra genitori e figli, aiutare gli interventi d’inserimento nel contesto sociale, insieme ad una valorizzazione della cultura del paese di origine del bambino.

AFNonlus, inoltre, concorda insieme alla coppia un calendario di incontri, per monitorare l’andamento dell’adozione in tutti i suoi aspetti (sanitario, inserimento scolastico, relazione con i genitori, con la famiglia allargata, rapporti con i pari, ecc.) e  adempiere agli obblighi di post adozione imposti dalle autorità estere.

La coppia interessata inoltre può accedere ad alcuni servizi aggiuntivi come formazioni di gruppo o colloqui psicologici di coppia per un accompagnamento più mirato in base alle esigenze della famiglia.

 

PERCORSI DI SOSTEGNO

L’esperienza di AFNonlus con le famiglie conferma come il sostegno e la formazione dei genitori così come la necessità di una rete di confronto siano necessari, oggigiorno più che mai. Da questa consapevolezza nascono i percorsi di sostegno rivolti a tutte le famiglie (adottive e non) che desiderano confrontarsi ed essere affiancate da esperti nel percorso di crescita ed educativo del proprio figlio. L’obiettivo è quello di creare uno spazio di confronto e riflessione, che possa offrire gli strumenti necessari ad affrontare le sfide che tutti i figli ci lanciano, oltre alle sfide specifiche relative al percorso adottivo.

Percorso Adottivo

Per avviare una procedura adottiva in Italia, in base alla normativa sull’adozione internazionale vigente nel nostro Paese (legge n. 184/83 così come modificata dalla legge 476/98), la coppia deve depositare una disponibilità all’adozione presso il Tribunale dei Minori e, dopo un percorso con i Servizi Sociali Territoriali preposti, può ottenere il Decreto di Idoneità all’adozione internazionale che le permetterà, entro un anno dalla data di notifica, di conferire l’incarico ad un Ente autorizzato dalla Commissione per le adozioni internazionali (CAI).

GLI STEP DELL’ADOZIONE

PRE-CONFERIMENTO INCARICO:

L’iter con AFNonlus  si avvia con un primo contatto e un incontro informativo dove la coppia può ottenere le prime informazioni su AFNonlus e la sua operatività
Si prosegue con la partecipazione al Corso di formazione base, propedeutico al  conferimento incarico ad AFN
Si accede ad un colloquio di approfondimento con l’incaricato di sede e ad un successivo colloquio psicologico con il professionista delle sede di afferenza.  Se si conferma il desiderio di intraprendere un percorso adottivo con AFNonlus si procede alla sottoscrizione del conferimento

DAL CONFERIMENTO INCARICO ALL’INSTRADAMENTO

Con la sottoscrizione del conferimento incarico si procede  all’individuazione del Paese dove sarà depositata la richiesta di adozione. La scelta è operata in base ai requisiti richiesti dai Paesi di origine, le  caratteristiche delle coppie e l’andamento delle adozioni nei Paesi di origine
Successivamente, definito il Paese di instradamento, si avvia la preparazione dei documenti necessari per il deposito della domanda di adozione presso l’autorità estera competente

DALL’ABBINAMENTO ALLA PARTENZA

Durante il periodo di attesa la coppia è accompagnata dai professionisti dell’ente e partecipa al percorso dell’attesa dove  saranno trattate diverse tematiche per prepararsi al migliore incontro con il bambino
Con la formalizzazione della proposta di abbinamento da parte dell’autorità estera, si fornisce alla coppia la documentazione pervenuta dall’autorità estera sul minore proposto
In vista della partenza all’estero, attraverso il colloquio di pre – partenza,  si fornisce alla coppia un sostegno emotivo e psicologico di preparazione all’incontro con il bambino ed anche un supporto logistico/burocratico relativo all’organizzazione del viaggio e al  periodo di permanenza all’estero

Post Adozione

AFNonlus supporta la famiglia attraverso percorsi di affiancamento con l’obiettivo generale di accompagnare, sostenere e fornire eventuali strumenti/ metodologie di sostegno pedagogico-educativo e di affrontare eventuali  criticità che la nuova famiglia potrebbe incontrare.

Provvede inoltre agli adempimenti istituzionali finalizzati al monitoraggio dell’andamento dell’adozione attraverso la stesura di relazioni post-adottive richieste dai Paesi di origine del bambino.

I Paesi

BRASILE

Dati Principali:

Abitanti: 203.387.885

Forma di Governo: Repubblica Presidenziale Federale

Capitale: Brasilia

Lingua: Portoghese (ufficiale), Inglese, Tedesco, Italiano, lingue indios

Moneta: Real Brasiliano

Caratteristiche Paese

Convenzione de L’Aja del 29/05/93: ratificata il 10/03/1999 ed entrata in vigore il 01/07/1999
Autorità Centrale: Autorità Centrale Amministrativa Federale ACAF, Segreteria Speciale per i diritti umani – Presidenza della Repubblica SCS, Quadra 9, Conjunto C, Centro Empresand Parque Cidade, Torre A, 8° Andar, Sala 805 – A, CEP 70308-200, Brasilia – DF.
www.sedh.gov.br

 

COLOMBIA

Dati Principali:

Abitanti: 46.294.841

Forma di Governo: Repubblica Presidenziale

Capitale: Bogotà

Lingua: Spagnolo (ufficiale), idiomi indios

Moneta: Peso Colombiano (COP)

Caratteristiche Paese:

Convenzione de L’Aja del 29/05/93: ratificata il 13/07/1998 ed entrata in vigore il 11/11/1998
Autorità Centrale: Instituto Colombiano de Bienestar Familiar (I.C.B.F), Avenida Carrera 68 n° 64C – 75 Bogotà. Le procedure amministrative relative al procedimento adottivo svolte con l’ICBF sono gratuite.
www.icbf.gov.co

FILIPPINE

Dati Principali:

abitanti: 100.000.000

Forma di Governo: Repubblica

Capitale: Manila

Lingua: Filippino – Tagalog e Inglese (ufficiali), Spagnolo, Arabo

Moneta: Peso filippino (PHP)

Caratteristiche Paese:

Convenzione de L’Aja del 29/05/1993: ratificata il 02/07/1996 ed entrata in vigore il 01/11/1996
Autorità Centrale: Inter Country Adoption Board (ICAB), #2 Chicago corner Ermin Garcia Sts. Barangay Pinagkaisahan Cubao 1111 Quezon City.
VIETNAM

Dati Principali:

abitanti: 89.708.900

Forma di Governo: Repubblica Socialista

Capitale: Hanoi

Lingua: Vietnamita (ufficiale), Cinese, Francese, Inglese

Moneta: Dong (VND)

Caratteristiche Paese:

Convenzione de L’Aja del 29/05/93: ratificata il 01/11/2011 ed entrata in vigore il 01/02/2012
Autorità Centrale: Department of Adoption (Ministry of Justice), 58 – 60 Tra Phuc, Ba Dinh, Hanoi.
www.moj.gov.vn/en

LITUANIA

Dati Principali:

Abitanti: 3 milioni

Forma di Governo: Repubblica Parlamentare

Capitale: Vilnius

Lingua: Lituano

Moneta: Euro

Caratteristiche Paese:

Convenzione de L’Aja del 29/05/93: ratificata il 7/11/1997 ed entrata in vigore il 01/08/1998
Autorità Centrale: Servizio Statale per la Protezione dei Diritti del Bambino e l’Adozione presso il Ministero della Solidarietà Sociale e del Lavoro, A. Vivulskio g. 13  – LT 03221 Vilnius.
www.vaikoteises.it

POLONIA

Dati Principali:

Abitanti: 38 485.779

Forma di Governo: Repubblica Parlamentare

Capitale: Varsavia

Lingua: Polacco

Moneta: Złoty polacco

Caratteristiche Paese:

Convenzione de L’Aja del 29/05/93: ratificata il 12/06/1995 ed entrata in vigore il 01/10/1995
Autorità Centrale: Ministerstwo Pracy i Polityki Społecznej, ul. Nowogrodzka 1/3/5, 00‐513 Warszawa.
www.mpips.gov.pl

I Nostri Numeri

I Costi

COSTI ITALIA                                         € 5.000.00

A copertura dei servizi resi in Italia (assistenza amministrativa, psicologica, legale, fiscale, formazione), dei costi generali e dei costi di gestione dell’ente. L’importo viene versato esclusivamente attraverso bonifico bancario in tre tranche così suddivise:

I    € 2.000.00 al momento del Conferimento incarico

II    € 2.000.00 al momento della Consegna Dossier

III    € 1.000.00 al momento della Proposta abbinamento

COSTI ESTERO

A copertura dei servizi resi per la procedura all’estero. L’importo viene versato esclusivamente attraverso bonifico bancario in tre tranche: alla consegna del Dossier, alla Proposta abbinamento (in questa fase va versata anche la quota prevista per ciascun minore in più qualora si adotti un gruppo di fratelli), alla partenza per l’estero (in questa fase va versata anche la quota necessaria per la realizzazione delle Relazioni post-adozione relativa ai primi tre anni). Non sono inclusi in questi importi i viaggi Italia – Paese estero – Italia, i visti, le spese di vitto e alloggio in loco, gli spostamenti interni al Paese estero, gli approfondimenti sanitari.

COSTI ESTERO

LITUANIA

POLONIA

BRASILE

COLOMBIA

FILIPPINE*

VIETNAM

6.500,00

 €6.500,00

€6.500,00

   €5.200,00

   €4.500,00

 €7.800,00

Post-adozione

€ 1.100,00

€ 900,00**

€ 700,00

€ 900,00

€ 650,00

€ 1.100,00

Per ogni minore in più

€ 600,00

€ 500,00

€ 500,00

€ 500,00

€ 500,00

€ 2.500,00

*Alla quota vanno aggiunti gli importi necessari a coprire gli Assegni Internazionali per l’Autorità Centrale (ICAB).

** A questa quota vanno aggiunte a partire dal sesto anno € 300,00 ogni tre anni fino al raggiungimento della maggiore età dell’adottato.

CORSO DI FORMAZIONE  BASE                                                                        € 400,00
Propedeutico al conferimento incarico

 

Agevolazioni fiscali

 Tutte le somme suddette più le spese strettamente connesse con la procedura di AI sono deducibili al 50% (sono cioè deducibili dal reddito complessivo il 50% delle spese sostenute dai genitori adottivi dopo il conferimento incarico e fino all’ingresso in Italia del minore). Ai sensi della Risoluzione n.77 del 28/05/2004 dell’Agenzia delle Entrate è possibile avvalersi della deduzione anno per anno a prescindere dalla conclusione dell’adozione e “indipendentemente dall’esito della stessa”. Per avvalersi di tale deduzione è necessario presentare una Certificazione dell’Ente che viene rilasciata automaticamente anno per anno per le somme versate all’ente stesso e dietro presentazione di una dichiarazione da parte dei coniugi, per le spese sostenute direttamente.

Bonus Bebè riconosciuto per ogni figlio nato o adottato o in affido preadottivo tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, a decorrere dal giorno di nascita o di ingresso nel nucleo familiare e fino al compimento del terzo anno di età del bambino oppure fino al terzo anno di ingresso del minore nel nucleo familiare a seguito dell’adozione o dell’affidamento preadottivo (Dpcm 27 febbraio 2015 / Circolare INPS 8 maggio 2015).

 La carta dei servizi

AFNonlus mette a disposizione delle coppie che conferiscono incarico la Carta dei Servizi per l’adozione internazionale a garanzia di una totale trasparenza operativa e metodologica.

Scarica qui la nostra CARTA DEI SERVIZI

News
Eventi
Facebook
 

Twitter
YouTube

 

Segui AFN Onlus anche grazie al nostro canale Youtube. Video aggiornati su di noi e le nostre inziative
Vai al nostro canale Youtube