AFN raccoglie le disponibilità per accogliere le famiglie ucraine

A seguito dell' Ordinanza 872 del Dipartimento della Protezione Civile che definisce le disposizioni per la gestione sul territorio italiano dell’accoglienza, del soccorso e dell’assistenza alla popolazione in arrivo dall’Ucraina in [...]

A seguito dell’ Ordinanza 872 del Dipartimento della Protezione Civile che definisce le disposizioni per la gestione sul territorio italiano dell’accoglienza, del soccorso e dell’assistenza alla popolazione in arrivo dall’Ucraina in conseguenza della crisi in corso, pubblichiamo il comunicato stampa del Coordinamento OLA – Oltre l’adozione a cui AFN aderisce, sottolineando che siamo pronti a raccogliere le disponibilità all’accoglienza e a indirizzarle nel modo più opportuno.

Per offrire la propria disponibilità ad accogliere persone ucraine giunte in Italia tramite il corridoio umanitario, occorre COMPILARE IL PRESENTE MODULO CLICCA QUI

Per ulteriori informazioni, scrivi a: afnemergenzaucraina@gmail.com


OLA-OLTRE L’ADOZIONE, COMUNICATO STAMPA

Gli Enti che aderiscono al coordinamento “Oltre l’Adozione” sono da sempre impegnati per la tutela dei diritti dei minori di tutto il mondo che soffrono l’abbandono, la fame, la disperazione.

Anche di fronte al dramma della guerra in Ucraina, vista l’Ordinanza 872 del Dipartimento della Protezione Civile del 4 marzo 2022 che attribuisce ai presidenti delle Regioni competenze specifiche di coordinamento dell’emergenza, si impegnano concretamente per la promozione di tutte le possibili soluzioni di accoglienza in favore delle famiglie e dei minori che fuggono dalla guerra, nei limiti rigorosi delle norme nazionali e internazionali che vigilano sulla tutela dei loro diritti.

Già il 28 febbraio scorso offrirono, unitamente ad altri coordinamenti ed enti, la propria disponibilità e collaborazione alla Min. Bonetti e alla CAI.

Ora, confermando il proprio impegno, offrono la loro piena collaborazione e disponibilità ai Commissari delegati della Protezione Civile nella ricerca tempestiva di possibilità di accoglienza dei profughi che arrivano in Italia.

Saranno coinvolte famiglie che hanno già adottato e non hanno percorsi adottivi in essere, per l’accoglienza temporanea di minori in condizioni di abbandono con un’età superiore a 14 anni, nonché famiglie e persone che si propongano di accogliere nuclei familiari.

Chiedono con forza che le Istituzioni deputate alla tutela dei minori, alle quali offrono la propria massima collaborazione per la ricerca della soluzione migliore, organizzino secondo i più rigorosi criteri l’accoglienza temporanea di quei minori in condizioni di abbandono che abbiano un’età inferiore a 14 anni.

Chiedono infine al Parlamento e al Governo di affrontare con urgenza la necessità di una normativa indispensabile per regolamentare l’accoglienza per motivi umanitari di tutti i minori che ne necessitano, con la definizione piena dei loro diritti e con l’attribuzione di diritti, doveri e responsabilità alla famiglia che offre loro tutela.

Urge introdurre nel nostro ordinamento l’istituto di Affido Internazionale.

Gli Enti del Coordinamento “Oltre l’Adozione”

AMI, AMICI DI DON BOSCO, AFN, Fondazione AVSI, CIAI, IL CONVENTINO, INTERNATIONAL ACTION, ISTITUTO LA CASA, LA MALOCA, MEHALA, NOVA.


L’ordinanza n.872 del dipartimento della Protezione civile
Il comunicato stampa di OLA

Print Friendly, PDF & Email

1Commenti

Comments are closed.

I Nostri Numeri
News
Eventi
Facebook
 

Twitter
YouTube

 

Segui AFN Onlus anche grazie al nostro canale Youtube. Video aggiornati su di noi e le nostre inziative
Vai al nostro canale Youtube