Covid-19, dai progetti. PagAsa (Filippine): insieme ce la faremo!

Pag-Asa significa speranza ed il Centro sociale nelle Filippine ha sempre cercato di diffonderla tra la popolazione. E continua a farlo anche in questi tempi difficili.  La città di Tagaytay [...]

Pag-Asa significa speranza ed il Centro sociale nelle Filippine ha sempre cercato di diffonderla tra la popolazione. E continua a farlo anche in questi tempi difficili.  La città di Tagaytay dove è localizzato il progetto era stata colpita in gennaio dall’eruzione del vulcano Taal, prima ancora che arrivasse l’epidemia da Coronavirus, che si è quindi abbattuta su una popolazione già provata.

Il deposito delle ceneri vulcaniche chimicamente reattive causate  dall’eruzione del vulcano Taal dello scorso gennaio aveva portato alla corrosione delle coperture metalliche comunemente usate per i tetti delle abitazioni. Proprio mentre gli operatori del centro Pag Asa erano impegnati nel lavoro di riparazione e sostituzione dei tetti, è scoppiata la pandemia. “Al momento nessuno dei beneficiari è stato contagiato, ma non vogliamo che la gente muoia per malattie causate dall’acqua piovana che entra dal tetto rovinato”. – Ci dice il nostro referente Heero Cayasa.

Già il tifone Glenda nel 2014 aveva distrutto molte case e gli operatori  in Pag Asa avevano svolto un lavoro massiccio di ristrutturazione  delle case, fino ad aiutare a ricostruirne quasi un centinaio.  “Ora a causa dei pesanti effetti dell’eruzione del vulcano e della pandemia nel 2020, siamo difronte a una nuova sfida. Molte famiglie non sono in grado di agire da sole per riparare i tetti delle case. Abbiamo valutato l’area danneggiata e la gravità del danno e vorremmo  estendere l’aiuto a più di cento famiglie”.

Pag-asa Social Center fornisce assistenza scolastica, medica e nutrizionale e altri servizi comunitari a 350 ragazzi (dai 2 ai 21 anni) provenienti da 230 famiglie indigenti di vari distretti di Tagaytay, nelle Filippine; di questi, 300 partecipano al programma di Sostegno a Distanza di AFN onlus. Inoltre il centro offre una formazione etica ed umana ai suoi membri, allo scopo di renderli sia protagonisti attivi del proprio sviluppo e della propria crescita personale, sia cittadini responsabili all’interno della propria comunità. “Pag-asa significa  speranza: cerchiamo di potarla alla gente distribuendo beni materiali, alimentari, ma anche parole di gentilezza e incoraggiamento che aiutano a ricominciare”.

Le opportunità di servire non mancano mai in un paese come le Filippine, che per la sua posizione geografica e per le sue caratteristiche, ogni anno è colpito da numerose calamità naturali. Inoltre “la maggioranza delle nostre famiglie sopravvivono con salari giornalieri; se non lavorano, non vengono pagate. Ci siamo chiesti dove trovare le risorse finanziarie per garantire ai più bisognosi di poter mettere del cibo sulla loro tavola. Abbiamo rinunciato alle attività ricreative estive del centro per acquistare i beni di prima necessità per le nostre famiglie. Abbiamo esteso l’aiuto ad una comunità povera della costa, a 40 chilometri da Tagaytay, una cittadina in cui la principale fonte di sostentamento è la pesca. A causa dell’isolamento imposto dalle norme di sicurezza, la gente non poteva andare a pescare. Circa 50 famiglie soffrivano la fame. Amici che condividono gli stessi valori e lo stesso stile di vita di Pag-asa hanno iniziato a dare qualche chilo di riso per ogni famiglia e quanto potevano.

Intanto amici e i parenti che hanno sentito parlare di questa situazione hanno cominciato a contribuire con  denaro, in modo che più famiglie potessero essere aiutate. Alla fine, siamo stati in grado di distribuire riso a circa 1.100 famiglie! E la solidarietà continua fino ad oggi.

Nessuno sa quanto durerà la pandemia. Ciò di cui siamo certi è che queste storie, che elevano la dignità e lo spirito dell’uomo continueranno. Sono storie di speranza, di Pag-asa, di Provvidenza, di Amore. Sono anche le vostre storie, perché non sarebbero state possibili senza il vostro aiuto. Cari amici e sponsor, auguriamo a voi e ai vostri cari un passaggio sicuro in questo periodo difficile. Fiduciosi che insieme ce la faremo!”

Chi desidera può aggiungersi a questa rete di solidarietà (CLICCA QUI ).

Print Friendly, PDF & Email
I Nostri Numeri
News
Eventi
Facebook
 

Twitter
YouTube

 

Segui AFN Onlus anche grazie al nostro canale Youtube. Video aggiornati su di noi e le nostre inziative
Vai al nostro canale Youtube