Run4unity con i bambini del progetto San Miguel in Paraguay

Run4unity con i bambini del progetto San Miguel in Paraguay

Questa volta i Giovani per un Mondo Unito e i Ragazzi per l’Unità del Paraguay hanno deciso di concentrare le attività nel quartiere San Miguel della città di Capiatá (Asunción), [...]

Questa volta i Giovani per un Mondo Unito e i Ragazzi per l’Unità del Paraguay hanno deciso di concentrare le attività nel quartiere San Miguel della città di Capiatá (Asunción), dove si trova la nostra Scuola Elementare Unipar. Da vari anni questa scuola, gestita dalla nostra opera sociale, è sostenuta da AFNonlus con il programma di sostegno a distanza. “I giovani hanno realizzato una missione per il quartiere, casa per casa, dialogando con i vicini sul tema della pace. Un dialogo intergenerazionale, in  famiglia”. Ci racconta Nelson Benitez. “È stato anche un momento di dialogo tra pari, giovani, ragazzi e bambini”. Il secondo giorno è stato dedicato allo sport e ai giochi e si è corsa la Run4unity. Come sempre, la proposta di correre per la pace ha trovato l’entusiasmo tipico dei giovani, bambini e ragazzi. Molti di loro  fanno parte del programma di AFN. “La loro energia e  vivacità cresceva prima dell’imminente partenza. E, dopo un necessario riscaldamento…  finalmente il via e la corsa attorno al quartiere! Alcuni sono concentratissimi e puntano alla vittoria, altri meno; la maggioranza vuole semplicemente partecipare e stare in compagnia gioiosa con amici vecchi e nuovi. Quando si avvicina la conclusione di questo weekend, i ragazzi vorrebbero non volere andar via… Sono stati momenti di fraternitá e divertimento molto belli. Un bambino di 7 anni chiedeva quando si sarebbe di nuovo riunita la gente. Poi ha detto che da tempo non giocava a pallone, intendendo dire che gli era piaciuto correre… ma il calcio era insuperabile!” Il Paraguay ha tanti giovani e bambini (più della metà della popolazione ha meno di 30 anni)  che “vivono la vita con gioia, giocando insieme. Anche il quartiere, in quei giorni, ha ricevuto un bagno di gioia!”

Il progetto San Miguel si avvia nel 1983 quando  in risposta ad una richiesta della Chiesa locale alcune persone dei focolari hanno cominciato a recarsi nel “Barrio Republicano”, quartiere periferico di Asunción dove sorgeva una immensa discarica. L’umidità costante e i rifiuti che ogni giorno vengono scaricati erano causa di malattie che colpivano soprattutto i bambini. Le famiglie vivevano sulle rive del fiume Paraguay in baracche di cartone, teloni di plastica e vecchie lamiere. Le frequenti inondazioni travolgevano spesso tutto il quartiere, costringendo le persone a continui spostamenti.

Per dare un aiuto alla popolazione e risolvere il problema delle malattie e della precarietà delle abitazioni, si è cercato un luogo dove le famiglie più a rischio potessero trasferirsi. Mettendo in comune piccoli risparmi e insieme ad altri aiuti, si è potuto acquistare un terreno a Capiatá, a 24 km da Asunción. Lì si sono cominciate a costruire strade, case, si scava un pozzo e si è installato un serbatoio per l’acqua potabile. Infine viene portata la luce elettrica.
Fra il 1992 e il 1993 iniziano a traslocare nel nuovo quartiere  le prime 20 famiglie e nasce ufficialmente il quartiere “San Miguel”. Nel frattempo viene costituita l’Associazione UNIPAR” (Unidad y Participación), ente senza fine di lucro che coordina le varie azioni sociali. Attualmente le famiglie trasferite sono 70 e circa 300 gli abitanti.

Per far fronte alle necessità sanitarie si apre  la “Clinica San Miguel”, un poliambulatorio che provvede alla cura delle infezioni più diffuse, a diffondere corrette pratiche nutrizionali, a realizzare campagne di vaccinazione e profilassi, ad offrire consulenza materna e infantile e assistenza odontoiatrica.
Nel 2002 viene avviata una scuola materna e nel 2004 una scuola elementare. Riconosciuta dal governo, la scuola ha come obiettivo l’educazione alla pace, alla fraternità e alla solidarietà. Il Ministero dell’Educazione la considera una scuola “modello”, tanto da inviarvi gli insegnanti pubblici della regione per completare la loro formazione professionale.
Per dare continuità alle azioni intraprese e garantire il sostentamento e l’istruzione dei bambini, nasce il progetto “Salute – Educazione – Alimentazione” a cui contribuisce AFN con il sostegno a distanza. Molte altre sono le attività in favore della gente di San Miguel e dei quartieri vicini: una biblioteca aperta a tutti, una libreria e cartoleria che permette alla famiglie di acquistare direttamente a prezzi vantaggiosi, corsi di alfabetizzazione per adulti, consulenze professionali di vario tipo (assistenza legale, protezione contro atti di abuso sui minori, aiuto psico-pedagogico, campagne oftalmiche e distribuzione di occhiali, ecc.). Piccole attività produttive che attraverso AMU, possono dare autonomia economica alle famiglie. E’ nel complesso un’azione incisiva e coordinata con gli stessi abitanti, le autorità locali, enti ed istituzioni nazionali che grazie all’aiuto di tanti sostenuitori può continuare a portare tanti frutti.

Print Friendly, PDF & Email
I Nostri Numeri
News
Eventi
Facebook
 

Twitter
YouTube

 

Segui AFN Onlus anche grazie al nostro canale Youtube. Video aggiornati su di noi e le nostre inziative
Vai al nostro canale Youtube