Haiti, emergenza uragano Matthew

Gravissima situazione ad Haiti a seguito dell’uragano Matthew, che si è abbattuto sull’isola caraibica, devastando uno tra i Paesi più poveri del pianeta, e che non si era ancora ripreso [...]

Gravissima situazione ad Haiti a seguito dell’uragano Matthew, che si è abbattuto sull’isola caraibica, devastando uno tra i Paesi più poveri del pianeta, e che non si era ancora ripreso del tutto dopo il sisma del 2010.

Nel nord-ovest le inondazioni hanno allagato intere aree. Le zone più colpite sono quelle nel dipartimento della Grand’Anse, dove secondo il bilancio comunicato dall’ufficio dell’Onu per gli aiuti umanitari (Ocha), in alcune zone sono andati perduti fino all’80% dei raccolti, e 350mila persone necessitano di aiuti umanitari; gli sfollati sono oltre 21mila e nella sola Jeremie l’80% degli edificiè stata rasa al suolo.

Il nostro referente dei progetti di Sostegno a Distanza Wilfrid Joachin Joseph, coordinatore di PACNE ci informa che nella zona di Mont-organisè , realtà rurale nell’arrondissement di Ouanaminthe nel dipartimento Nord-Est di Haiti, “dove abbiamo tanti bambini sostenuti a distanza il tifone Matthew non ha fatto vittime, ma molti danni alle costruzioni “. Come ci scrive Wilfrid, nella sua zona ci sono stati danni alle fattorie e alle stalle, con gravi conseguenze dunque alle poche fonti di sostentamento della popolazione che proprio perchè rurale vive di agricoltura e allevamento.

Insieme ad AMU ci siamo mobilitati per rispondere alle prime necessità della popolazione ed eventualmente progettare degli interventi di riabilitazione e ricostruzione in futuro.

Print Friendly, PDF & Email
I Nostri Numeri
News
Eventi
Facebook
 

Twitter
YouTube

 

Segui AFN Onlus anche grazie al nostro canale Youtube. Video aggiornati su di noi e le nostre inziative
Vai al nostro canale Youtube