Nigeria, scuola Fraternità

Ad Igbarian in Nigeria la scuola “Fraternità” accoglie tanti bambini di quartieri svantaggiati, preparandoli ad affrontare le tante sfide di questa grande nazione. "I ragazzini che Amata vedeva ogni giorno [...]

Ad Igbarian in Nigeria la scuola “Fraternità” accoglie tanti bambini di quartieri svantaggiati, preparandoli ad affrontare le tante sfide di questa grande nazione.

“I ragazzini che Amata vedeva ogni giorno ad andare con la mamma nel campo di yam avevano almeno 10/11 anni. Ad Igbariam non tutti i bambini vanno a scuola. O comunque non tutti giorni. Conoscendo sempre di più a fondo la situazione ci si è resi conto che si doveva dare un contributo all’educazione dei bambini. Per questo si è iniziato un dopo scuola che ha portato frutti importanti.

Ma avevamo un sogno: avere una scuola tutta nostra che, iniziando dalla scuola materna potesse gettare le basi e dare ai bambini una formazione globale, che li preparasse ad affrontare le tante sfide che questa grande nazione ogni giorno ci pone. Grazie all’aiuto del “Azione per Famiglie Nuove” questo sogno è già da qualche anno una realtà”.

Inizia così la storia della scuola ad Igbariam, raccontataci da Cristiana, la nostra referente del sostegno a distanza.  93 bambini frequentano l’asilo e 130 la scuola elementare. Amata con altre focolarine ha iniziato a dare lezioni di pomeriggio. Sotto un tetto provvisorio la prima classe di bambini piccoli ha cominciato ad imparare l’inglese.

I genitori cominciarono a portare i bambini la mattina ed è iniziato un vero programma scolastico e coll’aiuto della provvidenza si sono costruiti i primi edifici: uno per l’asilo e uno con 6 aule per la scuola elementare. Mr. Simon Ndive, un maestro ormai in pensione, che vive con la famiglia nel villaggio, ha  dato la sua disponibilità. In seguito altre maestre si sono aggiunte.

Purtroppo piano piano si osserva che i bambini arrivano a scuola stanchi e studiano male perché non hanno mangiato niente a casa. Nasce così l’idea, di dare a loro un pasto nutriente al giorno. In una cucina all’aperto, due signore cucinano ora da 8 anni per tutti. Fagioli, soja-drink, riso. Da quel momento i bambini hanno cambiato faccia e ora si vedono forti, gioiosi, vivaci e contentissimi di venire a scuola.

Print Friendly, PDF & Email
I Nostri Numeri
News
Eventi
Facebook
 

Twitter
YouTube

 

Segui AFN Onlus anche grazie al nostro canale Youtube. Video aggiornati su di noi e le nostre inziative
Vai al nostro canale Youtube